Close

Come scegliere il tappeto giusto per ogni stanza della casa

Oggi CLM Arredamento vi offre alcuni consigli su come scegliere il tappeto che possa valorizzare al meglio la stanza in cui viene inserito. Sono diversi i motivi per i quali scegliere di inserire un tappeto nel proprio interior design, e non solo di tipo prettamente estetico: il comfort prima di tutto di una superficie più calda per l’inverno, una protezione per il gioco dei bambini, o ancora un elemento per una divisione degli spazi. Ma il tappeto non è certo un oggetto di solo servizio, e deve necessariamente armonizzare con il contesto spaziale nel quale viene inserito. Vediamo allora come effettuare sempre una scelta azzeccata e coerente per forma e colore.

Scoprite anche i nostri suggerimenti per arredare un terrazzo.

Come scegliere il tappeto: proporzioni e misure

Nella scelta del vostro tappeto la valutazione delle dimensioni opportune sarà essenziale. Si tenga a mente che la funzione del tappeto non è quella di coprire il pavimento, ma creare un dualismo stilistico e cromatico con esso, oltre che a coprire le esigenze di cui sopra. Pertanto la sua scelta deve essere condizionata dalle misure della stanza e degli arredi. Quindi il tappeto prima di tutto non dovrà essere grande quasi quanto la metratura dello spazio in cui viene inserito, ma avere il giusto respiro con le pareti della stanza. Analogamente, nel momento in cui un tappeto viene inserito al di sotto degli arredi, come ad esempio sotto un tavolo con sedie, esso deve avere dimensioni superiori agli arredi che ospita su ogni lato, nella misura di almeno 20-25 cm. Viceversa, si ottiene invece uno spiacevole effetto estetico che dà un’idea di soluzione raffazzonata.

Come scegliere il tappeto per colore

Il colore del tappeto, o la sua trama, devono prima di tutto comunicare al meglio con l’arredo della stanza. La soluzione monocromatica dovrà dunque riprendere almeno uno dei colori già presenti nell’ambiente, siano essi quelli del divano, delle pareti o altro ancora. Più difficile è invece il perfetto matching nel caso del tappeto a fantasia, in quanto nella maggior parte dei casi solo tessuti e complementi quali tendaggi e cuscini possono richiamare la trama di un tappeto; in questo caso si consiglia di prendere come riferimento il colore dominante del tappeto. Discorso diverso invece per quanto riguarda il pavimento: qui è meglio cercare il contrasto, affinché vi sia distinzione e non confusione tra i due elementi, e si avrà come risultato una valorizzazione di entrambi.

Besana Moquette
Collezione Nuvola T di Besana Moquette

Come scegliere il tappeto per stile

Lo stile del tappeto è un aspetto che riguarda anche la questione della funzionalità (si veda alla voce pulizia e manutenzione). Chi predilige questo fattore, e vuole comunque ottenere un effetto elegante, non può che optare per un tappeto rasato, consigliato anche per chi ha animali. Un tappeto shaggy comporta invece a una maggiore difficoltà di manutenzione, ma offre un’impareggiabile sensazione tattile ed è adatto a locali ampi e di grande luminosità. I modelli più pregiati sono in ogni caso quelli annodati a mano, e soprattutti quelli persiani, ma questi ultimi difficilmente sono compatibili con lo stile degli appartamenti moderni.

Come scegliere il tappeto: l’opzione moquette

C’è infine l’ultima alternativa che è quella rappresentata dalla moquette. Con questa soluzione non ci si deve sicuramente preoccupare delle dimensioni, in quanto questa andrà ad occupare la totalità del pavimento. Si sceglie la moquette per dare un tono differente alla pavimentazione, o anche per coprirla quando questa è vecchia e segnata. E oltre all’effetto scenico, la moquette ha anche altri interessanti aspetti positivi: è un ottimo isolante termico e acustico, e produce un notevole abbassamento delle polveri nocive.

Volete ulteriori suggerimenti su come scegliere il tappeto giusto o visionare i nostri cataloghi? Venite a trovarci da CLM Arredamento!

Dal 20 agosto
Lo showroom riapre al pubblico
SU APPUNTAMENTO
* Garantiamo una situazione di totale sicurezza adottando le precauzioni stabilite dal decreto ministeriale.