Close

Ristrutturazione cucina Milano, come affrontarla al meglio

Se è arrivato il momento di occuparsi della ristrutturazione della cucina a Milano, è bene avere una consapevolezza di partenza riguardo a quelle che sono le fasi del lavoro e di progettazione alle quali si andrà incontro; e oltre a questo, vedere quali permessi si necessitano e quali detrazioni fiscali spettano. Ecco allora le informazioni preliminari che dovete sapere per avviare un progetto di ristrutturazione per l’ambiente cucina.

Qui invece vi abbiamo offerto alcuni suggerimenti sulla scelta tra vasca o doccia.

Ristrutturazione cucina Milano: le fasi di lavoro

Vediamo come avvengono i lavori di una cucina che ha bisogno di essere ristrutturata da zero. Nella prima fase vengono rimossi tutti i vecchi arredi, gli eventuali rivestimenti e gli impianti da rifare, e ci si occupa anche degli interventi di demolizione; è necessario badare bene a smaltire correttamente tutta la mobilia e le macerie. La prima installazione è quella dei nuovi impianti: si parte da quello elettrico, che avviene secondo il posizionamento che è stato scelto per i punti luce, per proseguire poi con quello idraulico, l’impianto termico e infine quello a gas (a meno che non si scelgano soluzioni di forni e piani cottura elettrici). Terminata l’impiantistica, si può procedere alla posa del nuovo pavimento e all’applicazione dei rivestimenti, e solo successivamente si può provvedere all’intonaco e alla pittura delle mura, e fissare per ultimo il battiscopa e gli infissi. Solo a questo punto è possibile procedere all’installazione della nuova cucina.

Ristrutturazione cucina Milano: detrazioni fiscali 2019

Chi ha necessità di ristrutturare la cucina avrà la possibilità di beneficiare delle detrazioni previste dal Bonus Mobili 2019. Queste sono previste per l’acquisto di mobili nuovi e grandi elettrodomestici (classe energetica A+ o superiore, A o superiore per i forni) nell’anno solare 2019 e soprattutto per la realizzazione di interventi di ristrutturazione a partire dal 1° Gennaio 2018. Gli aventi diritto alla detrazione Irpef 50% si vedranno ripartita la cifra in dieci quote annuali all’interno della Dichiarazione dei Redditi, calcolate su un importo massimo complessivo di 10.000€. È interessante specificare come questa possibilità, riguardando la singola unità immobiliare, può eventualmente essere applicata per interventi a più abitazioni.

Ristrutturazione cucina Milano: i permessi necessari

Vediamo infine qualcosa anche su ciò che concerne l’aspetto burocratico del lavoro di ristrutturazione di una cucina. Questo specifico intervento può ricadere in due categorie differenti: ordinaria e straordinaria. È una ristrutturazione ordinaria nel caso in cui la distribuzione degli spazi dell’immobile non viene modificata, limitandosi a operazioni quali una ripiastrellatura; in questo caso l’unico permesso comunale che si potrebbe necessitare è quello per l’eventuale smaltimento di un importante volume di macerie attraverso gli spazi pubblici, e per chi abita in un condominio sarà doveroso un avvertimento all’amministratore. Nel momento in cui si vanno a modificare i muri interni, parliamo invece di una ristrutturazione straordinaria: questa prevede il necessario coinvolgimento di un professionista, in quanto per avviare i lavori sarà necessario presentare un progetto e la denuncia di inizio attività all’Ufficio Edilizia Privata del Comune di Milano.

Ma qualora sceglieste di affidarvi a CLM Arredamento, penseremo noi a tutto quanto.

Ristrutturazione cucina Milano con CLM Arredamento

Scegliendo CLM Arredamento per progettare e ristrutturare la vostra nuova cucina affiderete i vostri sogni a un team di professionisti che si occuperà in toto di tutto ciò che concerne il vostro progetto cucina. Dalla progettazione, alla scelta degli arredi, ai lavori di cantiere, fino alla questione finanziaria e burocratica avrete un solo riferimento in noi e tanti comodi servizi extra a supporto, per vivere davvero La Casa Senza Pensieri.

Vi aspettiamo da CLM Arredamento per la vostra ristrutturazione cucina a Milano!

Altri Articoli

Dal 30 novembre
Lo showroom riapre al pubblico
SU APPUNTAMENTO
* Garantiamo una situazione di totale sicurezza adottando le precauzioni stabilite dal decreto ministeriale.